Mercoledi 13 luglio 1994 -  La Nazionale di calcio guidata da Arrigo Sacchi  continua il suo cammino ai mondiali Usa '94. Partita dall'Italia come una squadra tutto schemi e niente cuore, l'Italia scopre di avere coraggio da vendere e, cosa che non guasta mai, una discreta dose di fortuna. Negli ottavi di finale, contro i terribilissimi nigeriani, gli azzurri - a due minuti dalla fine - sono virtualmente eliminati. Poi, Roberto Baggio decide la partita e regala il "miracolo". Stessa sorte contro la Spagna nei quarti. L'inedito schema "cul de sac" sembra funzionare davvero! 


Giovedi 3 novembre 1994 -  Le nomine alla Rai scatenano un'altra ondata di polemiche. Si ribellano tutti, a partire dal più "insospettabile": Enzo Biagi. Il giornalista, che ha un contratto miliardario di collaborazione con la televisione pubblica, lancia un appello al Presidente della Repubblica. La Rai, così come si trova dopo l'ultima tornata di nomine, non "piace" all'illustre giornalista. Peccato che fra gli aderenti al "manifesto" in nome della libertà di stampa ci siano anche molti paladini della vecchia lottizzazione. Quella che, evidentemente...biageva di più!

INDIETRO