Brangi1c.jpg (52080 byte)

La mattina del ventinove Chezio si risvegliņ in un turbine di orrore.

La gola gli doleva implacabilmente e nell'istante in cui aperse gli occhi si rese conto che qualcosa di terribile era avvenuto.

Nello sforzarsi a mettersi a sedere si accorse con paura crescente che i piedi e la parte inferiore del pigiama erano scuri di melma indurita.
Intorno al letto confuse orme fangose fra cui alcune simili a piccole mani

-Un'illusione, č un'illusione!


Splat.gif (7671 byte) continua...